Mélisande

2gardenmelisande

Mary Garden interpreta Mélisande

Così scrive Maurice Maeterlinck:

Golaud si smarrisce nella foresta inseguendo un cinghiale. Sul bordo di una fontana c’è una fanciulla che piange. Qualcuno le ha fatto del male, si chiama Mélisande e ha perduto la sua corona nell’acqua. Golaud la porta con sé e poco dopo la sposa.
Il fratello minore, Pelléas, si innamora di Mélisande, ricambiato – On dirait que ta voix a passé sur la mer au printemps…

costume for pelleas et melisande, 1927

Mélisande: costume disegnato da Erté

Nel gennaio del 1894, mentre lavora al capolavoro Pelléas et Mélisande, Claude Debussy scrive all’amico e collega Ernest Chausson: «Ho passato intere giornate a inseguire quel “niente” di cui è fatta Mélisande, e talvolta mi mancava persino il coraggio di raccontarvelo. Non se se vi siete mai addormentato, come me, con una vaga voglia di piangere, come se non si fosse potuto vedere durante la giornata una persona amatissima».

Annunci

3 pensieri su “Mélisande

  1. Pingback: lontana dalla Collina | strettalafoglia

  2. Pingback: il fascino della palude | strettalafoglia

  3. Pingback: la fata serpente | strettalafoglia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...