istruzioni per Halloween – 2

Una delle abitudini più conosciute del Buon Popolo è quella di cavalcare in lunghi cortei in occasione delle feste più importanti. Che cosa cavalchino fate e folletti di preciso non lo so, suppongo che dipenda dalla loro taglia: sappiamo per esempio (da mr. Shakespeare) che Mab usava un guscio di nocciola per cocchio, quindi le cavalcature saranno state in proporzione.

Attenzione a non interferire in una cavalcata fatesca.

La regina potrebbe lanciarvi una tremenda maledizione («Che l’onta ti ricopra il viso / Che tu muoia di morte paurosa!») come fece con la bionda Janet. Certo, lei aveva una buona ragione per disturbare i festeggiamenti della viglia di Ognissanti. Ascoltate la ballata di Tam Lin:

Nelle Ballate illustrate da Charles Vess potete leggere una traduzione.

P.S. Se poi anche a voi è venuta voglia di andare a Carterhaugh, su The Faery Folklorist trovate qualche informazione utile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...